È stato redatto uno studio di fattibilità della deframmentazione del fiume Tirso (dalla foce al lago Omodeo), e della sua riqualificazione fluviale in favore delle specie ittiche target.


Lo studio di fattibilità interessa tre discontinuità artificiali rappresentate dalle tre dighe presenti lungo il fiume Tirso nel tratto di interesse. Esse sono (procedendo da valle verso monte): dighetta di Santa Vittoria (27 km dalla foce), diga di Pranu Antoni (40 km dalla foce) e diga Cantoniera (43 km dalla foce).


Considerando la sola asta principale del fiume Tirso, il ripristino della continuità longitudinale consentirebbe la creazione di un corridoio ecologico lungo oltre 100 chilometri; includendo anche gli affluenti presenti nel tratto di interesse, l'areale ripristinato risulterebbe ancora più grande.


Con tale studio sono state prese in considerazione e selezionate, anche in seguito ad un approfondito lavoro di ricerca (che in larga parte ha costituito un’esperienza originale ed unica per la Sardegna, proprio per via della eccezionalità delle specie target), le migliori strategie ed i più idonei dispositivi di risalita per pesci da realizzarsi in corrispondenza dei principali impedimenti che frammentano il corso d’acqua nell'area di progetto.


Le soluzioni progettuali esaminate sono il risultato di quanto si è potuto verificare nel corso di sopralluoghi effettuati, anche con la collaborazione dell'ENAS (Ente Acque della Sardegna) attuale gestore degli invasi. In tali occasioni si è verificato che, ad eccezione delle tre dighe coinvolte nel presente studio, tutte le discontinuità idrauliche ed ecologiche presenti lungo il tratto di interesse del fiume Tirso risultano valicabili (almeno parzialmente) dalla fauna ittica.


I passaggi per pesci proposti sono stati concepiti in modo da ripristinare la percorribilità per una o più delle specie ittiche target. Le soluzioni sono state sviluppate dando priorità all'anguilla - riconosciuta specie da proteggere e presente in quantità particolarmente importanti a valle degli sbarramenti - per la quale, nell'ambito del progetto in cui si inserisce il presente studio, è stata realizzata una prima struttura di risalita in corrispondenza della traversa di S. Vittoria (SV1). 


TRACCIATO DELLE SOLUZIONI PROPOSTE 

                                 

           

  


 

     Copyright © 2015.  Tutti i diritti sono riservati ai sensi della normativa vigente. La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, di tutto il 
     materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche) sono espressamente 
     vietate in assenza di autorizzazione scritta.
  Site Map